PUNTO D'INCONTRO
FRANCESCANO
 
 Via Felicia Rasponi 1,3,5 - 48121 Ravenna
Tel 0544-30022
E-mail: puntodincontrofrancescano@gmail.com
 


 

  

  
HomeOFSVolontari laiciCappuccini

CHI SIAMO
 

Il 1° settembre 2014 il Ministro Provinciale dei Frati Cappuccini dell'Emilia-Romagna ufficializza la Chiusura del Convento di Ravenna nell'ambito del ridimensionamento dei Conventi dei Frati Cappuccini dell'Emilia-Romagna.
I frati
rimangono fino alle festa di san Pio (23 settembre) e sono poi trasferiti presso altri conventi della regione.
Nel convento, in attesa di vendere la parte dell’immobile di proprietà dei
Frati Cappuccini dell'Emilia-Romagna, é ospitato don Claudio Ciccillo, sacerdote della diocesi di Ravenna. Questi intende avviare un progetto di una piccola fraternità (di San Damiano), guidata da lui stesso, che promuove temi biblici e francescani, attraverso la vita comune,
la preghiera, l’accoglienza di persone e di gruppi.
Nel momento della vendita del convento, la chiesa, il coro, la sagrestia e i bagni esterni
saranno donati alla diocesi.  


L’attività caritativo-missionaria svolta dal «Punto d’incontro ai Cappuccini»
prosegue nel fabbricato sito in via Felicia Rasponi 1 3 5, sempre in attesa della vendita. Venendo a mancare la componente dei Frati Cappuccini, il gruppo di lavoro rimane composto da O.F.S. e Volontari Laici che continuano ad operare per fare accoglienza, ascoltando ed aiutando le persone bisognose della città.
In segno di continuità
con il passato ma anche per dare un'immagine di cambiamento per l'uscita di scena dei Frati Cappuccini, il   PUNTO D' INCONTRO AI CAPPUCCINI” (leggi La Storia) viene ribattezzato “PUNTO D' INCONTRO FRANCESCANO”.

La Storia

Il “PUNTO D’INCONTRO AI CAPPUCCINI” è nato nel 2003, come naturale evoluzione del Gruppo caritativo-missionario dell’ Ordine Francescano Secolare in attività da vari anni,  quando si sono venute a creare alcune condizioni che hanno suggerito l’opportunità di un rinnovamento.

 Tra le principali condizioni determinanti:

  • il numero crescente delle persone in stato di necessità, soprattutto di provenienza extraeuropea, che si presentano a chiedere aiuto nella sede “storica” di via Felicia Rasponi 

  • lo spontaneo avvicinamento di persone di formazione laica, disponibili  a collaborare nell’attività di volontariato

  • la chiara intenzione di padre Dino Dozzi, nel 2003 Superiore del Convento dei Cappuccini, di rendere più forte e significativa la presenza del Gruppo caritativo-missionario nella città

Senza  formalità istituzionali, si è via via sviluppata una sinergia fra Cappuccini, O.F.S. , Volontari laici, finalizzata a creare un “Gruppo misto di lavoro” operante sul piano della solidarietà e fondato soprattutto sul convincimento che, prima ancora di tendere una mano ai bisognosi per offrire, sia necessario fare accoglienza per ascoltare i loro bisogni, per conoscerli almeno un po’ e quindi per aiutarli in modo adeguato, salvaguardando la loro dignità.

Oggi quindi al  “PUNTO D' INCONTRO AI CAPPUCCINI DI RAVENNA” lavorano insieme, con una semplice organizzazione interna, in rapporto di collaborazione con le altre Strutture Sociali-Assistenziali del Comune e del Volontariato presenti nel territorio :                                               

        

Il logo, ridefinizione del Tau francescano, sintetizza la sinergia fra queste tre componenti e insieme il patto di solidarietà nei confronti di chi “con fiducia manifesta all’altro le proprie necessità”